cinema

CINEFORUM 2012


 

Febbraio con Hayao Miyazaki (Tokyo, 5 gennaio 1941) Fumettista, animatore, sceneggiatore, regista e produttore giapponese di anime di fama internazionale, grazie anche all'Oscar ottenuto per il film La città incantata nel 2003 ed al Leone d'Oro alla carriera ricevuto alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nel 2005.  Fondatore dello Studio Ghibli insieme al suo collega e mentore Isao Takahata.

 

Domenica 5 Febbraio
Il mio vicino Totoro (1988)
Domenica 12 Febbraio
Porco Rosso (1992)
Domenica 19 Febbraio
La città incantata (2001)
Domenica 4 Marzo
Il castello errante di Howl (2004)
Domenica 11 Marzo
Ponyo sulla scogliera (2008)
Domenica 5 Febbraio
Il mio vicino Totoro (1988)
Domenica 12 Febbraio
Porco Rosso (1992)
Domenica 19 Febbraio
La città incantata (2001)
Domenica 4 Marzo
Il castello errante di Howl (2004)
Domenica 11 Marzo
Ponyo sulla scogliera (2008)
Orario limite di inizio proiezione: 20.30

 

Harry Potter

ULTIMA DOMENICA DI OGNI MESE dalle 21.00 in poi


Domenica 29 Gennaio

ANNO 1: Harry Potter e la pietra filosofale (147 min)

Il primo film esce nel dicembre del 2001 per la regia di Chris Columbus; i protagonisti sono interpretati da Daniel Radcliffe (Harry Potter), Rupert Grint(Ronald Weasley), Emma Watson (Hermione Granger). Alla sceneggiatura del film contribuirà la stessa autrice J. K. Rowling, riscrivendo, talvolta, scene che per esigenze di montaggio devono essere variate da quelle presenti nel libro. Il grande successo della pellicola (976 milioni di dollari di incasso nel mondo, a suo tempo il secondo più grande successo dietro solo a "Titanic") fa conoscere Harry Potter anche al grande pubblico non letterario.

 

La magica avventura ha inizio quando Harry Potter viene ammesso a frequentare la scuola di magia di Hogwarts.

 

Domenica 26 Febbraio

ANNO 2: Harry Potter e la camera dei segreti (147 min)

Il secondo film esce nel novembre 2002 con incassi inferiori rispetto al precedente ma si rivela ugualmente un enorme successo; il regista è ancora Chris Columbus.

 

Auto volano,alberi attaccano gli uomini e un misterioso elfo domestico avverte Harry che correrebbe un grande pericolo se decidesse di tornare a Hogwarts.


Domenica 25 Marzo

ANNO 3: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (115 min)

La regia cambia alla terza pellicola che viene diretta da Alfonso Cuaron ed esce nelle sale nel giugno 2004 anziché nel periodo natalizio. Sirius Black è interpretato da Gary Oldman.


ANNO 4: Harry Potter e il calice di fuoco (151 min)

A novembre 2005 esce il quarto film diretto da Mike Newell; Lord Voldemort è interpretato da Ralph Fiennes, Cedric Diggory da Robert Pattinsonmentre Katie Leunginterpreta Cho Chang.


Domenica 29 Aprile

ANNO 5: Harry Potter e l'Ordine della Fenice (133 min)

Nel luglio 2007, esce il quinto film, per la regia di David Yates; fra i nuovi attori presenti nel film si ricordano Imelda Staunton, che veste i panni di Dolores Umbridge, Evanna Lynch nel ruolo di Luna Lovegood ed Helena Bonham Carter che interpreta Bellatrix Lestrange.


ANNO 6: Harry Potter e il principe mezzosangue (127 min)

Il sesto film, uscito nelle sale il 15 luglio 2009 per la regia di David Yates. Horace Lumacorno è interpretato da Jim Broadbent


ANNO 7:Harry Potter e i Doni della Morte: Parte I e Harry Potter e i Doni della Morte: Parte II

Sono le due parti in cui è stato diviso l'adattamento del settimo e ultimo libro della saga; la prima è uscita nelle sale il 19 novembre 2010, la seconda è uscita il 13 luglio 2011. Lo sceneggiatore Steve Kloves, il regista David Yates e il produttore David Heyman hanno optato per questa scelta adducendo a "motivazioni puramente creative", ritenendo che, considerata la lunghezza del settimo libro e, soprattutto, l'importanza di ogni momento della sua struttura narrativa, sarebbe stato difficile condensare la trama in un unico film. La decisione è stata presa consultando anche l'autrice J.K. Rowling.


 

Mario Monicelli a cura di Riccardo Zanini

Un omaggio a Mario Monicelli da parte mia era doveroso. I soliti ignoti è tra i film che preferisco in assoluto e quello che mi ha fatto più ridere e lo ritengo il capolavoro della così detta "Commedia all'italiana". 
Ho voluto limitare la selezione a tre film: I soliti ignoti per i motivi che ho appena scritto; La Grade Guerra perchè è fra i più premiati e il connubio tragedia e commedia è ottimamente rappresentato; Il marchese del Grillo perché non mi aveva entusismato, come i primi due, ma è molto citato e credo gli debba un'altra possibilità. 
Mancano all'appello film come Amici miei e I nuovi mostri, per citarne giusto i primi due che mi vengono in mente, ma saranno tre serate di ironia, sarcasmo, intelligenza e stronzaggine. 

Domenica 8 Gennaio
I soliti ignoti
regia: Mario Monicelli; storia e sceneggiatura: Agenore Incrocci, Furio Scarpelli, Suso Cecchi D'Amico, Mario Monicelli
ITA 1958
http://www.imdb.com/title/ tt0052216/

Domenica 15 Gennaio
La Grande Guerra
regia Mario Monicelli; storia e sceneggiatura: Agenore Incrocci, Furio Scarpelli, Carlo Salsa, Mario Monicelli, Luciano Vicenzoni
ITA 1959
http://www.imdb.com/title/ tt0052861/

Domenica 22 Gennaio
Il marchese del Grillo
regia: Mario Monicelli; storia e sceneggiatura: Bernardino Zapponi, Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Mario Monicelli, Tullio Pinelli, Alberto Sordi
ITA 1981
http://www.imdb.com/title/ tt0082714/


 

 


CINEFORUM 2011

 

Billy Wilder a cura di Riccardo Zanini
Ogni volta che vedo un film di·Billy Wilder il minimo sentimento che provo è il piacere per come il film è scritto, per come il film è girato, per come il film è recitato. Ma per la maggior parte dei casi rimango estasiato dalla visione della pellicola.· Come ogni mia proposta vi propongo di dividere con me questa goduria mostrandovi tre sui film, due commedie e un noir, generi in cui credo abbia dato il meglio di sé.

La scelta non è stata facile (riproporrei volentieri L'appartamento visto in un ciclo passato), ma se vorrete ne possiamo aggiungere volentieri di seguito o più avanti ("La Fiamma del peccato" scalpita!). I tre film sono le due commedie "A qualcuno piace caldo", "Un, due, tre!" e il noir "Viale del tramonto". Il primo e l'ultimo in elenco credo siano ben noti, almeno come fama, il secondo sicuramente meno, ma il primo suo film che ho misto e mi sembrava giusto inserirlo in un omaggio. Riccardo

 

Domenica 23 Gennaio
A qualcuno piace caldo [Some Like It Hot]
regia Billy Wilder; sceneggiatura: I.A.L. Diamond, Billy Wilder
USA 1959
http://www.imdb.com/title/tt0053291/

Domenica 6 Febbraio
Viale del Tramonto [Sunset Boulevard]
regia Billy Wilder; sceneggiatura: Charles Brackett , Billy Wilder, D.M. Marshman Jr
USA 1950
http://www.imdb.com/title/tt0043014/

Domenica 13 Febbraio
Uno, due, tre! [One, Two, Three]
regia Billy Wilder; sceneggiatura: Billy Wilder, I.A.L. Diamond, Ferenc Molnár
USA 1960
http://www.imdb.com/title/tt0055256/


Nerds love too a cura di Riccardo Zanini
Tre film apparentemente non troppo impegnativi. Si riparte con tre storie d'amore per sfigati sognatori. Ovviamente sono un po' contorte, anche nella trama, nessuno dei tre segue una narrazione lineare. Il tutto condito da turbe che solo gli indie nerd sanno farsi, ma anche riderci sopra, dopo essersi tanto disperati.


Domenica 21 Novembre
(500) giorni insieme [(500) Days of Summer]
regia Marc Webb, sceneggiatura: Scott Neustadter e Michael H. Weber, USA 2009
http://www.imdb.com/title/tt1022603/

Domenica 28 Novembre
Vero come la finzione [Stranger Than Fiction]
regia: Marc Forster, sceneggiatura: Zach Helm, USA 2006
http://www.imdb.com/title/tt0420223/

Domenica 5 Dicembre
Eternal Sunshine of the Spotless Mind (mi rifiuto di scriverlo in italiano)
regia: Michel Gondry, sceneggiatura: Charlie Kaufman, USA 2004
http://www.imdb.com/title/tt0338013/

 

CINEFORUM 2010

 

• gennaio 2010 La trilogia grottesca di Pietro Germi a cura di Riccardo Zanini
Il ciclo di film che viene proposto è la "trilogia grottesca" di Pietro Germi, rappresentazione satirica della società italiana degli anni '60. Il dittico siciliano di Divorzio all'italiana (1961), premiato con un Oscar, Sedotta e abbandonata (1963), e il successivo spostamento nel Veneto cattolico per raccontare i vizi e i peccati della carne della provincia trevigiana, tollerati e assolti dalle istituzioni ecclesiastiche, Signore e signori (1965), colgono il sottosviluppo al Sud e nel profondo Nord, la persistenza di comportamenti tribali e primitivi, l'uso disinvolto della morale religiosa, contribuendo alla fissazione rapida di stereotipi regionali destinati a durare a lungo. (Gian Piero Brunetta)



CINEFORUM 2009

 

Il ciclo di tre film è dedicato alla tematica del viaggio interpretato anche come viaggio interiore. La particolarità dei tre film "on the road" che ho scelto è che sono comici e/o commedie e che quindi affrontano la tematica con (apparente) leggerezza, che ben si sposa con la primavera. Il primo film è Io, me e Irene (Bobby Farrelly & Peter Farrelly, 2000), incentrato sulla riscoperta di se stessi, il secondo Dogma (Kevin Smith, 1999), sulla riscoperta della spiritualità cristiana, infine il terzo è Il treno per Darjeeling (Wes Anderson, 2009), sulla riscoperta dei legami famigliari.

gennaio 2009 Che lavoro sei? a cura di Riccardo Zanini
La tematica che collega questi quattro film è quella di cinque personaggi la cui vita è il lavoro che fanno. Le loro identità sociali e individuali coincidono oppure devono sottomettere la loro vita privata alle gerarchie aziendali. Il primo caso riguarda i due infiltrati in The Departed (Martin Scorsese, 2006), una spia governativa ne Le vite degli altri (Florian Henckel, 2006) e un petroliere, come dice il titolo italiano stesso, ne Il Petroliere (Paul Thomas Anderson, 2007). Il secondo caso invece è rappresentato dall'impiegato de L'appartamento (Billy Wilder, 1960).

 

CINEFORUM 2008

 

• aprile 2008 La natura estrema e i personaggi "fuori dal mondo" di Werner Herzog a cura di Nedda Taioli

Aguirre, furore di Dio (1972) e Fitzcarraldo (1982). Dibattito finale a cura di Ruf*.

• marzo 2008
Amore
a cura di Riccardo Zanini
Amore classico: Les amantes del circulo polar (Medem, 1998). Amore platonico: L'arte del sogno (Goundry, 2006).
Amore perverso: Primo amore (Garrone, 2004). Amore metafisico: L'albero della vita (Aronofsky, 2006).